Sospensione canoni leasing – Stati di emergenza per eventi meteorologici

 

Con l'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (OCDPC) del 5 novembre 2023, n. 1.037, è stata adottata una misura di sospensione del pagamento delle rate dei mutui, a seguito della Delibera del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2023 con la quale è stato dichiarato, per 12 mesi, lo stato di emergenza in conseguenza delle avverse condizioni meteorologiche che, dal giorno 2 novembre 2023, hanno colpito il territorio delle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia e Prato.

Anche se non espressamente previsto dalla normativa SelmaBipiemme si rende disponibile a valutare anche la sospensione dei contratti di leasing della clientela interessata dagli eventi metereologici di cui sopra.

I soggetti titolari di contratti relativi agli edifici sgomberati o inagibili, ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica, anche agricola, svolte nei medesimi edifici, hanno diritto di chiedere la sospensione fino all'agibilità o all'abitabilità del predetto immobile e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza.

I clienti che fossero rimasti coinvolti possono richiedere la sospensione dei pagamenti scegliendo tra due modalità:

  • Totale: prevede la sospensione dell'intero importo del canone; in questo caso gli interessi maturati nel periodo di sospensione, calcolati sul debito residuo in linea capitale al tasso contrattuale, saranno rimborsati, senza applicazione di ulteriori interessi, a partire dal primo canone scadente dopo il termine di sospensione e per un numero di canoni pari a quelli sospesi;
  • Parziale: prevede la sospensione della sola quota capitale; in questo caso gli interessi dovuti durante il periodo di sospensione saranno calcolati al tasso pattuito nel contratto e corrisposti alle scadenze previste dal piano di ammortamento originario.

La richiesta di sospensione del pagamento delle rate deve essere accompagnata da autocertificazione del danno subito, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni.

Per la sospensione non saranno applicate spese o commissioni né saranno richieste ulteriori garanzie.

Di seguito potete trovare il modulo di richiesta moratoria da compilare, comprensivo di autocertificazione del danno subito dall’immobile oggetto del contratto di locazione finanziaria e/o in cui è svolta l’attività, da trasmettere via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per maggiori informazioni è possibile scrivere al nostro ufficio Rinegoziazioni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

pdf  Modulo Richiesta Moratoria

 pdf  Ordinanza 1037